Trovare lavoro è possibile – Il mindset corretto

Parliamo ora del “mindset” cioè la mentalità che devi avere per trovare lavoro più facilmente e in modo efficace.

Se ti focalizzi sull’assunzione sbagli, dovresti pensare a ottenere colloqui, essere assunti è un passo che avviene dopo.
Può sembrare un discorso scontato ma non lo è: devi sempre pensare che la tua candidatura verrà valutata da un selezionatore quindi in primis è su quella persona che devi fare colpo, se poi datore e selezionatore sono la stessa persona tanto meglio.
Per trovare lavoro più facilmente devi iniziare a pensare che il tuo CV e la tua lettera di presentazione non devono piacere a te: che soddisfino i tuoi gusti è assolutamente ininfluente al fine dell’assunzione.
Devi fare un CV che soddisfi chi seleziona: rendere semplice capire chi sei e cosa puoi offrire all’azienda, non scrivere un’autobiografia.

Inizia a pensare alla semplificazione: se una cosa puoi dirla con cinque parole perché usarne di più?
Se sei in dubbio su qualcosa chiediti se è veramente importante ai fini della selezione e se la risposta è no eliminala.
Lo ripeto: il CV non è un’autobiografia ma la tua carta di identità professionale e come tale deve essere semplice da leggere e comprendere.

Quando avrai pronti il CV e la lettera di presentazione che ti convincono aspetta qualche ora, se puoi anche la mattina dopo, e rileggili a mente fredda cercando di semplificarli.
Questo sforzo servirà a rendere la vita più facile al selezionatore e ti permetterà quindi di fare un’impressione migliore perché capirà che hai ragionato, lavorato e anche pensato a cosa lo può aiutare (questa è una delle applicazioni della regola “essere pronti ieri”).

In generale è importante che tu capisca e separi nettamente cosa piace a te da cosa piace ai selezionatori e datori di lavoro, questo è uno dei maggiori acceleratori a tua disposizione per trovare lavoro efficacemente.