Smetti di perdere tempo lavorando troppo

riskE’ molto facile farsi assorbire dal lavoro e in certi settori è inevitabile data la mole di straordinari praticamente obbligatoria e i turni continui.
Fai attenzione però a non esagerare perché il tuo lavoro da dipendente non deve essere il centro di tutta la tua vita: se ti senti trattato da strumento molto probabilmente è per una buona metà colpa tua perché per troppo tempo ti sei lasciato imporre il lavoro come stile di vita.

Ricorda che lavorando da dipendente quello che fai è scambiare il tuo tempo con una certa quantità di denaro, solo che di soldi puoi guadagnarne in mille modi mentre il tempo non ti verrà mai dato indietro, quindi non si tratta di uno scambio alla pari a meno che il tuo lavoro non ti renda realmente ricco in pochi anni.

E’ giusto che tu voglia difendere il tuo posto di lavoro ma non diventarne schiavo perché, se vuoi, puoi cambiarlo.

quitting_your_job

Non dico che sia facile ma devi entrare nell’ottica che se vuoi davvero puoi riuscirci.
Chi oggi ti dà lavoro non è detto che lo farà per sempre quindi non credere mai che un posto fisso sia veramente definitivo.

Per questo è importante che tu capisca qual è il giusto limite di tempo e impegno da dedicare al lavoro: dare troppo alla lunga ti esaurirà e un dipendente esaurito è sempre a rischio perché, prima o poi, sbaglierà.

Dare troppo sperando in una promozione che non arriva mai è una strategia sbagliata e controproducente perché ti rende uno strumento facilmente sfruttabile: senza pagarti di più ottengono da te molto più di quello che è giusto.

Sia chiaro: io credo molto negli imprenditori e so quali difficoltà affrontano ogni giorno, ma so anche che molti dipendenti sono pronti a farsi sfruttare all’inverosimile per un piccolo bonus o una concessione insignificante e non ho mai visto nessuno di loro fare carriera sul serio.

time>moneyCome ho già detto il tempo vale più dei soldi e questa regola non devi mai dimenticarla.
Se hai una famiglia cosa conta di più per te?
Un’ora di straordinari o un’ora con i tuoi figli?
Può sembrare semplice e scontato ma questa scelta è la chiave della felicità, o dell’infelicità, per molte persone.

Qual è il giusto limite di tempo da concedere al lavoro?
Quello che sei disposto a dare senza pentirtene subito dopo e senza che diventi un danno per chi ti vuole bene.

Fai i giusti sacrifici per te e per la tua famiglia ma fai sempre attenzione a cosa è sacrificio e cosa è esagerazione e poni dei limiti, non te ne pentirai.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail